Temi
11. SEPTEMBER 2023
|
MEDIA SOCIALI

Sextortion - Ricatto con foto di nudo

Sextortion - Ricatto con foto di nudo
Sapevi che su Internet esistono persone che ricattano altre persone di pubblicare loro foto o video compromettenti? Qui scoprirai come funziona questa truffa. Ti spiegheremo a cosa dovresti fare attenzione e cosa puoi fare se dovessi venire ricattato.

Sextortion - cos'è?

Il termine "sextortion" deriva dalla combinazione delle parole "sex" ed "extortion" in inglese, che significa "estorsione sessuale". Vieni contattato da persone sconosciute su internet che flirtano con te. Dopo aver chattato con loro per un po', ti chiedono di inviargli tue foto o tuoi video di nudo. Gli/Le imbroglioni/e cercheranno poi di estorcerti del denaro minacciandoti di pubblicarle/i.

Il sexting può portare alla sextortion

Il termine sexting si riferisce allo scambio di contenuti erotici tramite messaggi sullo smartphone. Esplorare le fantasie sessuali online con persone che conosci molto bene nella realtà e in cui hai fiducia può essere eccitante e portare piacere. Tuttavia, è importante riflettere se davvero desideri condividere foto e video intimi di te stesso e con chi. Anche se hai fiducia in quella persona, potrebbe essere possibile che altre persone in famiglia abbiano accesso al suo smartphone o che possa essere rubato.

In generale, dovresti pubblicare o inviare su Internet solo immagini o video per cui non proveresti nessun disagio se chiunque le/li vedesse. È anche importante essere consapevole che non è consentito scattare o inviare immagini nude di te stesso/a se hai meno di 16 anni. Secondo la legge si tratta di pornografia minorile e potresti essere perseguibile penalmente.

Come avviene la sextortion?

Il primo contatto avviene generalmente attraverso i social media o i giochi online. I truffatori chiedono le tue informazioni di contatto private, in modo da poter chattare con te su servizi di messaggistica come WhatsApp, Snapchat, Instagram o contattarti con una videochiamata. Spesso i truffatori affermano di avere la tua stessa età. Ti fanno complimenti o scrivono di essere innamorati di te. Questo comportamento seduttivo ha lo scopo di portarti a fidarti di loro e a farti inviare foto di nudo o video intimi di te stesso/a.

«Il primo contatto avviene generalmente attraverso i social media o i giochi online »

Perché incappiamo nella sextortion?

Ogni individuo ha desideri, bisogni e aspirazioni: alcuni sono consapevoli, altri agiscono nell'inconscio. In rete spesso risulta più semplice stabilire contatti, interagire con qualcuno, guadagnare fiducia e dare sfogo a questi desideri. Conosciamo tutti il desiderio di riconoscimento e ammirazione, vogliamo piacere ed essere desiderati. Vogliamo sentire da altre persone che siamo simpatici, gentili, interessanti, attraenti o affascinanti. Questi bisogni sono del tutto normali e salutari. Tuttavia, possono essere sfruttati da altre persone per trascinarti in situazioni scomode e indurti a compiere azioni che poi potresti rimpiangere.

«Tutti conosciamo il desiderio di riconoscimento e ammirazione, vogliamo essere apprezzati e desiderati »

È utile cercare di conoscere meglio te stesso/a, i tuoi desideri, bisogni e sentimenti. Ascolta ciò che c'è dentro di te. Chiediti in che modo desideri esplorare i tuoi bisogni erotici online, e se lo desideri veramente. A tal fine, puoi farti le seguenti domande:

  • Mi risulta più facile conoscere qualcuno nel mondo reale o in quello virtuale?
  • Perché è così?
  • Quali vantaggi mi offre un incontro nel mondo reale?
  • Quali vantaggi mi offre un incontro nel mondo virtuale?

La sextortion può capitare a chiunque

La sextortion capita sia a giovani che ad adulti. La truffa è più comune tra i giovani uomini. Vengono contattati da persone che fingono di essere donne giovani e attraenti. Inviano ai giovani foto sexy e filmati di nudo. In cambio, chiedono a questi giovani di inviare foto intime di loro stessi. Ad esempio, foto del loro pene o video in cui si masturbano. Oppure registrano segretamente la persona in video chat.

Come posso proteggermi dalla sextortion?

Puoi proteggerti da queste truffe seguendo i seguenti consigli:

  • Sii diffidente quando qualcuno ti chiede di creare e inviare un'immagine o un video erotico di te stesso/a, anche se hai già ricevuto contenuti erotici da questa persona. Questo scambio potrebbe sembrarti allettante, potrebbe risvegliare i tuoi desideri o le tue fantasie. Tuttavia, cerca comunque di concentrare i tuoi pensieri, di rimanere centrato/a su te stesso/a e di capire cosa desideri davvero.
  • Rifletti per cosa vorresti essere ammirato/a. Mostreresti il tuo corpo o le tue parti intime nel mondo reale (così velocemente) a qualcuno?
  • Non inviare immagini di te a persone che non hai mai incontrato dal vero.
  • In generale, dovresti pubblicare o inviare su Internet solo immagini per le quali non saresti a disagio nel caso in cui altri le vedano.
  • Se vuoi comunque inviare un'immagine intima, prenditi del tempo e rifletti ancora. Inviare un'immagine in modo impulsivo non è mai una buona idea. Assicurati che il tuo volto e le tue caratteristiche personali come i nei non siano visibili.
  • Sii consapevole che durante una videochiamata potresti essere registrato/a. Evita quindi comportamenti che ti farebbero sentire a disagio se venissero resi pubblici.
  • Imposta i tuoi profili sui social media come privati e segui o aggiungi solo contatti che conosci personalmente.
  • Fai attenzione a condividere il minor numero possibile di informazioni su di te su Internet e sui social media.
  • Se hai paura di perdere qualcuno se non acconsenti a condividere contenuti erotici, parla con una persona di fiducia o con il numero 147 riguardo alle tue preoccupazioni, ai tuoi bisogni e alle tue fantasie.

Cosa fare in caso di Sextortion?

Ecco cosa puoi fare se qualcuno ti sta ricattando con le tue foto o video intimi:

  • Chiedi aiuto a persone adulte. Parlane con i tuoi genitori, il tuo insegnante o il mediatore scolastico. Puoi anche chiamare il numero 147.
  • Non cedere al ricatto e non pagare denaro alla persona truffatrice. Chiedere soldi è solo un modo per ottenere ancora di più e il ricatto potrebbe continuare.
  • Raccogli prove! Fai screenshot dei messaggi. Questi possono aiutare a identificare l'autrice o l'autore del ricatto.
  • Anche se richiede coraggio, è meglio interrompere immediatamente il contatto con la persona truffatrice. Blocca e segnala la persona sui social media.
  • Assicurati di contattare un servizio per l'aiuto alle vittime di reato. Ti daranno consigli su come procedere con una denuncia alla polizia e ti forniranno supporto in vari modi, come l'assistenza psicologica. Su clickandstop puoi anche segnalare l'incidente in modo anonimo e ricevere consulenza. Dovresti farlo anche se non hai inviato denaro alla truffatrice o al truffatore.
  • Con la ricerca inversa delle immagini puoi verificare se le tue foto sono state pubblicate da qualche parte. Se materiale fotografico o materiale video è stato pubblicato, segnalalo immediatamente sulla piattaforma pertinente affinché venga rimosso.

Vuoi contattarci direttamente?

Questo potrebbe interessarti